Glauco Coretti (Genova, 1922 – Milano, 30 marzo 2008) è stato un fumettista italiano.

Inizia la sua carriera di disegnatore nel 1942 con gli albi di Topolino firmando la storia Martino, cavaliere errante. Nel 1949 collaborò al film animato prodotto da Anton Gino Domeneghini e diretto da Lucio De Caro La rosa di Bagdad, vincitore del primo premio della serie film per ragazzi alla decima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. La fama di Coretti è legata soprattutto alla sua attività di disegnatore di Diabolik, personaggio che ha realizzato con continuità dal 1965 al 1986, eseguendo i disegni a matita o le inchiostrazioni di decine di numeri.

Particolarmente efficace e creativa la collaborazione con Enzo Facciolo, con cui disegnò alcune tra le più belle storie di Diabolik, fra le quali Diabolik, chi sei?. Fu anche animatore con Nino e Toni Pagot e autore di fumetti umoristici. Per Diabolik realizza 96 numeri a matite e china: primo numero La morte aspetta nel buio (29 novembre 1965), ultimo numero Colpo all'oro (1º luglio 1986)

Informazioni tratte dalla pagina di Glauco Coretti su Wikipedia con licenza CC-BY-SA.

Serie con la scenografia di Glauco Coretti

  Titolo serieMarcaAnni
1Cocco BillEldorado1965-1969
2Billo e TappoTerme di Crodo1965-1970
3GringoAcsal1966-1976
4Il draghettoCaremoli1967
5TacabandaDoria1968-1976
6Pierino alla lavagnaLubiam Confezioni1969-1976

Glauco Coretti